Se hai subito un danno che in qualunque modo abbia leso il tuo
fondamentale

diritto alla salute ...

... noi possiamo aiutarti

 
  CASI DI DANNO - COLPA MEDICA E/O SANITARIA
 
 colpa medica - risarcimento (... visualizza altro)
A seguito di parto, si verifica questo tipo di lesione, causata durante le fasi dell'espletamento del parto per errata manovra estrattiva, prodotta da trazione della testa del bambino, distorsione o strappo sulle strutture nervose degli arti superiori.
- Risarcimento per colpa medica ottenuto -


Parto podalico varietà natiche - Asfissia neonatale - Cerebropatia - Tetraplegia o Tetraparesi spastica -  
colpa medica - risarcimento
(... visualizza altro)
 

A seguito di parto podalico, varietà natiche, si sono verificati gravissimi danni (tetraparesi spastica, atrofia ottica bilaterale, incontinenza sfinterica, grave deficit di deambulazione, paralisi del nervo sciatico), altamente invalidanti, determinati durante le fasi dell'espletamento del parto per errata manovra estrattiva o mancata esecuzione del taglio cesareo, con compromissioni cognitive e motorie.

- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
Piaghe da decubito - Omessa assistenza frattura femore -
 responsabilità sanitaria - risarcimento
(... visualizza altro)

A seguito di frattura di femore, paziente di 91 anni in attesa di intervento chirurgico di ostiosintesi, veniva allocato su una barella per oltre 10 giorni, senza alcun presidio antidecubito, tanto da determinare una vasta piaga in sede sacrale di 4° stadio, con esposizione di muscoli ed osso. ( foto  Piaga 1 e Piaga 2 )
- Risarcimento per responsabilità sanitaria ottenuto -
 
 colpa medica - risarcimento (... visualizza altro) 
A fronte di una banale ernia inguinale e per l'evidente e grave inosservanza degli obblighi di diligenza e perizia, contrattualmente assunti dal personale medico, l'infortunato è stato costretto ad inutili ed evitabili sofferenze, con perdita del testicolo destro e con la successiva compromissione della funzionalità del testicolo superstite, si è visto negata la possibilità di una naturale procreazione, il tutto con grave ripercussione sulla propria vita di relazione.

- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
Intervento chirurgico gastro-resettivo - trombosi venosa arti superiori - ischemia - amputazione dita mano - colpa medica - risarcimento 
A seguito di un intervento di chirurgia bariatrica di titpo gastro-resettivo, si verificava una trombosi venosa profonda dell'arto superiore per una complicanza trombotica, riportata in letteratura scientifica: indotta dalla somministrazione di eparina a basso dosaggio molecolare. I sanitari, non capendo la natura della complicanza, non sospendevano tempestivamente il trattamento eparinico e pertanto si generava una vasta necrosi degli arti superiori. Solo con l'intervento di sanitari di altra struttura, si comprendeva la natura della trombosi e si somministrava diversa e idonea terapia che però non riusciva a eliminare totalmente il danno da necrosi oramai procurato alla mano, tanto da provvedere all'amputazione di quattro dita.
- Responsabilità accertata per colpa medica - 
 
Nascita indesiderata - Omessa interruzione gravidanza
presunta colpa medica - risarcimento 

La mancata diagnosi di rilevanti malformazioni del feto da parte del medico durante la gestazione, ha impedito l'esercizio legittimo del diritto di interruzione della gravidanza, determinando una nascita indesiderata per le gravi malformazioni, nonché un serio pericolo all'integrità psico-fisica della madre.
- Responsabilità da presunta colpa medica - 

Ferita corneale - Endoftalmite - Infezione oculare - Cecità -
colpa medica - risarcimento (... visualizza altro)
A seguito di errata diagnosi, con omesso riscontro di ferita corneale a tutto spessore, insorgeva grave infezione del bulbo oculare (endoftalmite), con perdita totale della capacità visiva dell'occhio affetto.

- Responsabilità accertata -
 
colpa medica - risarcimento (... visualizza altro)
A seguito di errato intervento di cataratta, con taglio corneale molto più ampio del normale, insorgeva grave infezione del bulbo oculare (endoftalmite), con perdita totale della capacità visiva dell'occhio affetto.
- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
A seguito di frattura di femore, veniva sottoposto ad intervento di ostiosintesi con errata applicazione di chiodo gamma, con localizzazione, fuori dal collo del femore, della vite cervicocefalica, nonché con la mancanza della vite di bloccaggio distale, finalizzata ad evitare la rotazione del chiodo e, quindi impedire la rotazione dell'arto. Risultato: rotazione ed  accorciamento dell'arto, con zoppia e con dolore nella deambulazione.
- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
Protesi d'anca - lesione del nervo sciatico - paralisi parziale dell'arto - colpa medica - risarcimento 
Affetta da coxartrosi bilaterale, veniva sottoposta a intervento di artroprotosi dell'anca sinistra. In seguito ad errata manovra durante l’intervento di protesizzazione veniva lesionato totalmente il nervo sciatico dell’arto sinistro. Il personale medico rassicurava la paziente che trattavasi di temporanea complicanza. Dopo oltre un anno di cure e controlli il medico operatore le consigliava una consulenza neurochirurgica che  confermava il danno neurogeno al nervo sciatico. Allo stato sono residuati esiti invalidanti con danno alla deambulazione che risulta possibile solo a piccoli passi con ausili di supporto.
- Responsabilità per presunta colpa medica -
 
VIOXX - Rofecoxib - Decesso per errata terapia - 
colpa medica - risarcimento 

Farmaco, usato in via sperimentale in terapia oncologica, controindicato in pazienti con cardiopatie, veniva tuttavia somministrato a paziente cardiopatico e per giunta in sovradosaggio, determinando ictus e successivo decesso.
- Caso risolto con successo -
Coma diabetico iperglicemico - Decesso giovane ospedalizzato - 
colpa medica e sanitaria - risarcimento (... visualizza altro) 
A seguito di ricovero per trauma ortopedico, un giovane di 28 anni, affetto da diabete mellito, in attesa di intervento chirurgico, non veniva sottoposto ad opportuna terapia insulinica ed a dieta ipocalorica, omettendo tra l'altro regolare monitoraggio glicemico, entrava in coma iperglicemico e decedeva nonostante i ritardati interventi rianimatori.
- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
In assenza di adeguata informazione preventiva sul trattamento estetico da realizzarsi (consenso informato), si effettuavano ripetute applicazioni di azoto liquido (crioterapia), sulle aree del decolté della paziente, per la presenza di riscontrate aree discroniche. Conseguentemente, emergevano cicatrici ipocromiche multiple, causando un evidente danno estetico permanente, con ripercussioni negative sulla sfera relazionale e sentimentale.
- Risarcimento per colpa medica ottenuto -
 
Ferita da taglio penetrante - errata diagnosi - lesione vena safena - emorragia sotto fasciale - necrosi - amputazione - colpa medica - risarcimento
A seguito di perforazione del polpaccio con punta di forbici, riportava una ferita che comprometteva la vena safena, con la formazione di ematoma sotto fasciale non tempestivamente diagnosticato. La mancata diagnosi e il mancato drenaggio tempestivo ha comportato sofferenza ischemica prolungata dei tessuti e dei tronchi nervosi, necrosi muscolare del polpaccio, paralisi del nervo sciatico popliteo esterno e interno, formazione di piaga a carico di gamba e piede sinistro, complicanze settiche, osteomielite, accorciamento dell'arto, piede equino. Quindi, in conseguenza dell'errata diagnosi si sono verificati gravi danni che hanno limitato la deambulazione e portato alla diagnosi definitiva di "sfacelo gamba e piede sinistro" con prescrizione di amputazione. 
- Responsabilità accertata per colpa medica - 
 
 

Associazione Danno alla Salute - C.F./P.I. 95173400631
E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti del sito senza preventiva autorizzazione scritta ©
Tutti i diritti riservati - 2011 - 2012 - 2013

  Site Map